identità

La scolopendra non entra in classe

La scolopendra non entra in classe

  • Pina Tromellini
  • Sonia Possentini

La scuola non sta certo vivendo un periodo felice. Tra tagli e riforme aumenta la difficoltà del rapporto tra insegnanti e genitori: i primi che vedono sempre più minato il loro ruolo e la loro credibilità, i secondi che tendono ad attribuire agli insegnanti colpe spesso non loro. E si tende a perdere di vista che a rimetterci sono i veri protagonisti: i bambini e le bambine, che avrebbero bisogno di maggiori attenzioni e di una scuola più attenta nei loro riguardi, per lo meno quanto lo è nei confronti dei programmi che gli impone e dei doveri che gli chiede. E avrebbero bisogno di una scuola che tenga presente che per crescere non bisogna solo imparare ma anche essere ascoltati, essere compresi, nel rispetto delle diversità e dei tempi di ognuno.

€10,00

Zumik

Zumik

  • Franca Flores

Una mattina d'estate Zumik va nel prato 
e vede gli altri animali che giocano a palla. 
Allora chiede: «Posso giocare anch'io?»


Il libro narra la storia di un piccolo animale, Zumik, che vorrebbe giocare con i più grandi, ma viene cacciato via. Però Zumik, dopo la delusione iniziale, riesce a trovare una nuova amica e, con uno stratagemma, a farsi accettare da tutti.

Dunque un libro per:

• parlare di bullismo,

• esplorare i sentimenti di rifiuto e di esclusione che prova il bambino quando viene mandato via dai compagni,

• imparare a considerare la diversità come una ricchezza,

• riflettere sul valore della generosità,

• giocare con le parole: piccolo e grande, dentro e fuori.

€8,00

Il palloncino di Minu

Il palloncino di Minu

  • Federica Dubbini

Il palloncino di Minu è un delicato libro composto da due storie che si incrociano e che hanno come protagonisti due bambini che amano i palloncini, due storie che hanno una loro

€7,00

Il violoncello di Amir: un libro necessario

Nel 2013 uscivano i miei primi libri sul tema delle migrazioni: E' arrivato l'ambasciatore di Annamaria Piccione e Matite colorate in fondo al mare di Cinzia Capitanio. Erano proprio i giorni della grande tragedia di Lampedusa e mi sentivo anche un po' in colpa, come se si potesse pensare con i libri che pubblicavo volessi lucrare sulla tragedia.