violenza

Libri per bambine ribelli? O magari semplicemente libri per bambine e bambini

L'articolo di qualche giorno fa di Della Passarelli, direttrice editoriale della Sinnos, sull'Huffington Post a proposito del libro sulle storie di donne straordinarie, mi ha stimolato a scrivere anch'io qualcosa. Anche perchè ci pensavo quasi ogni mattina, quando, all'epertura della posta elettronica ricevevo la rassegna stampa tematica e quindi l'immamcabile atticolo sul tema.

Perché non tutte le associazioni possono occuparsi di femminicidio

Premetto che sono convinta che ci siano degli obiettivi importanti per raggiungere i quali è necessario superare alcuni punti di vista diversi e dare valore a ciò che unisce invece che a ciò che divide; e in generale, per carattere, poi, io tendo a dare valore più a quello che unisce e mi considero una mediatrice.