I giorni mai resi

Storia di un'adozione spezzata

Autori, curatori:
  • Fabio Selini
Lunghezza: 230
Data di pubblicazione: Maggio 2014

Nel suo primo libro da padre adottivo, Il padre sospeso, Fabio Selini raccontava il lungo e tormentato cammino compiuto per incontrare la figlia, adottata in Russia.

Già in quel libro emergeva come il percorso che devono compiere gli aspiranti genitori adottivi sia lungo e costellato di difficoltà burocratiche, ma soprattutto pieno del disagio di affrontare colloqui che sembra mettano a nudo la propria anima, che danno continuamente l’idea di dover superare un esame per ottenere il patentino di genitori. Ma c’era un lieto fine, dopo tante difficoltà e tanti ritardi la coppia diventava una famiglia!

Però, come si dimenticano i dolori del parto si dimentica il travaglio dell’attesa e i tre sono pronti per diventare quattro! Potrebbe essere tutto più facile, il patentino di genitori c’è già, le difficoltà sono anch’esse familiari, ma purtroppo non è così.

Questo secondo cammino si rivela ancora più difficile, fino al punto di spezzarsi per una serie di incomprensibili problemi successivi all’abbinamento riconducibili a situazioni e scelte poche chiare degli operatori, sia nel Paese del bambino che nel nostro: la riforma giuridica nel Paese, la non ben chiara definizione di coppia pilota, lo stesso concetto di adottabilità, episodi di corruzione...

Sicchè, dopo aver conosciuto quello che gli aspiranti genitori e la sorellina sentono figlio e fratello, arriva la paralisi. E se è difficile affrontare tutto ciò per due adulti si può immaginare quanto possa esserlo per una bambina che a sua volta è entrata in famiglia con l’adozione? Per fortuna però lei c’è, per ricordare con la sua presenza a papà e mamma che nonostate le difficoltà la vita continua e nel racconto di Fabio Selini i momenti di dolore si alternano a quelli di gioia familiare.

Codice: 9788889684887
€6,99
Argomento: Adozione
Pubblicazione: Novità

Profilo Autore/i

Fabio Selini

Fabio Selini

Fabio Selini, 42 anni, vive in un piccolo paese in provincia di Bergamo. È sposato con Gessica ed è papà di Daria. Lavora come coordinatore del servizio animazione in una grande struttura per anziani e come docente presso centri di formazione professionale. Oltre all’amore per la famiglia e il desiderio di essere ancora padre coltiva una grande passione per il calcio, come tifoso del Torino e per la lettura e scrittura.