Istantanea di due giornate dedicate al Maggio dei libri 2019 presso la scuola Cirincione

Si sono svolte in un clima gioioso e di grande partecipazione dei bambini, dei genitori, dei docenti ed anche dei cittadini, amici, volontari lettori e lettrici le due giornate dedicate alla Manifestazione nazionale Il maggio dei libri.

Due giorni all’insegna del fascino grazie alle letture sognanti ed accattivanti della dott.ssa Angela Russo, con la presentazione dellamostra per raccontare l’universo di Leo Lionni, e con la partecipazione straordinaria delle tavole in tessuto di “Camomilla e la luna”, gentilmente messe a disposizione dalla creatrice-illustratrice Filli Cusenza, che con Vinny Scorsone ha immaginato un libro fantastico, in cui mare e cielo si uniscono dentro una storia narrata con leggerezza a ritmo di filastrocca. 

Ispirandosi alle storie magnifiche di Guizzino, Pezzettino, Un colore tutto mio, di Leo Lionni, i bambini hanno incollato la loro piccola sagoma in una molto grande che le accoglie e le unisce. 

La magia del maggio dei libri ha nutrito la fantasia e la voglia di giocare dei bambini con il laboratorio “Letture all’infinitoattraverso la recitazione corale, ritmata e gioiosa delle Rime rimedio e le Rime della rabbia da niente di B. Tognolini, cui si sono affiancate rime rimedio dei nonni e bisnonni in siciliano.

A partire dal prologo-incipit di Rime rimedio di B. Tognolini: S’Argia male cumbessa- male cumbessa

Ti sanet sa difesa- sa difesa…saranno abbiamo recitato litanie, canti, scongiuri, preghiere in siciliano(“Signiruzzu faciti bon tempu.., Santi Nofriu pilusu, rime per guarire dai vermi, Bon tempu e malu tempu un dura tuttu u tempu!):una maniera leggera ed accattivante per coinvolgere i bambini e per solleticare la memoria narrativa dei genitori e dei nonni.

Il tema dell’allunaggio è stato celebrato con la lettura deliziosamente regalata dalla lettrice volontaria Aleksandra Zueva , del magnifico “L’elefante sulla luna” diGosia Herba, illustrato da Nikolaj Pa e tradotto da Maria Giuliana Saletta.

Per chiudere in bellezza, le bambine ed i bambini delle classi seconde, accompagnate dai genitori, hanno “deliziato” i passanti con le loro letture