La Casa Editrice Mammeonline e l'adozione

L'adozione è uno temi che ci sono più cari. Perchè fa parte della nostra storia, derivando da uno degli ambiti più caratterizzanti la comunità Mammeonline.net. Le mamme e i papà che avevano adottato eranto tanti  e altrettanti lo erano quelli che stavano compiendo il percorso e gli uni potevano essere d'aiuto agli altri, avendo già vissuto esperienze, problemi, emozioni. I libri aiutano, sempre. In questo caso forniscono supporto, generano aiuto e amicizia, offrono informazioni, fanno sentire meno soli.

Da questo desiderio di scambio d'aiuto sono venuti fuori i libri. Il primo è stato il libro di fiabe, Mille e mille modi di amare. Il bellissimo cuore illustrato da Tiziana Rinaldi, in copertina, è un po' la sintesi del modo in cui i genitori adottivi spiegano ai loro figli il loro arrivo in famiglia: con un'attesa in cui è il cuore che diventa grandissimo! Il libro raccoglie molte fiabe scritte dai genitori ado: ognuno di loro ha trovato il suo modo per raccontare la nascita adottiva.

Nello stesso anno abbiamo pubblicato Maestra sai... sono nato adottato, di Loredana Polli, in cui si trattano nello specifico tutte le peculiarità dell'ingresso a scuola del bambino adottato, che venga o no da un paese straniero. Il libro fornisce alle insegnanti più attente informazioni, idee per attività e giochi. Il libro aiuta a parlare di adozione, con serenità e tenendo presente che ogni famiglia, comunque si sia formata, deve aprirsi all'esterno per crescere e superare, anche col confronto, ogni difficoltà. E si tiene anche presente che la famiglia sta cambiando, per tanti motivi e non solo per l'ingresso dei bambini adottivi.

Invece ne I paesi dell'adozione di Renata Emma Ianigro si parla dei paesi da cui per la maggior parte arrivano i bimbi adottati. C'è l'inquadramento storico e culturale di ogni paese, le informazioni sull'andamento delle adozioni internazionali in esso, notizie sulle principali cause di abbandono e sulle condizioni dell'infanzia abbandonata. E ci sono i racconti di viaggio scritti da famiglie che in quel paese hanno adottato, racconti da cui emerge il coacervo di emozioni, sentimenti, stati d'animo che si vivono in un'esperienza così importante e speciale quale l'adozione di un bambino. Per saperne di più, di quel paese che diventerà così importante nella vita delle famiglie adottive.

Verso l'adozione invece è il libro dell'attesa adottiva. Scritto da Anna Ester Davini, Anna Guerrieri, Renata Emma Ianigro, è il libro per impegnare l'attesa che non è fatta solo di adempimenti burocratiche, incontri presso l'ente o i servizi sociali ma è il momento anche per sognarsi genitori, per prepararsi al figlio reale, come tutti i genitori d'altra parte fanno, anche se qui il tempo dell'attesa è più confuso, meno certo. Ma è anche il libro dei primi tempi insieme, per affrontare le prime insicurezze così come le prime gioie e soddisfazioni.

Poi c'è Il padre Sospeso di Fabio Selini. Anche questo è un libro sull'attesa, sulle paure che derivano dalle lungaggini burocratiche, sull'ansia di conoscere il proprio figlio e non sapere quando si potrà essere fisicamente insieme. Ma è anche un libro-denuncia sui lunghissimi tempi dell'adozione internazionale, un libro che racconta com'è difficile avere detto a un bambino di essere i suoi genitori, averlo abbracciato, averci giocato insieme... essere già famiglia insieme, ma dover aspettare ancora a lungo per dare corpo a quella promessa.

Infine, Arriva un bambino, anche questo illustrato da Tiziana Rinaldi. Un libro che racconta ai più piccini come arrivano tutti i bambini. I bambini non nascono sotto i cavoli, non li porta la cicogna ma è necessario che semino e ovetto si incontrino, grazie al caldo abbraccio di mamma e papà. A volte però non è facile, e bisogna chiedere aiuto a medico. E a volte non è la pancia ma il cuore di mamma e papà a diventare grande grande... ma quel che importa davvero è che la famiglia nasca!

Temi: