Laboratorio sulla paura

 

LA PAURA E’ FATTA DI NIENTE

Percorso di educazione all’immagine e all’affettività di Rosa Tiziana Bruno

 

Numerose indagini hanno rivelato la necessità di trovare risposte adeguate ai bisogni espressi dai bambini oggi, anche alla luce dei cambiamenti sociali e culturali che sono in atto. Spesso nella scuola dell’Infanzia e nella Primaria, sono presenti alunni “deboli” sotto il profilo dello sviluppo affettivo. I molti casi d’instabilità psicomotoria o d’inibizione che manifestano bisogni d’accoglienza, di ascolto, di rassicurazione, di mediazione. Tali bisogni risultano amplificati nelle classi dove la presenza di alunni stranieri è una costante. Occorre trasformare gli atteggiamenti problematici dei bambini in capacità di affrontare la realtà scolastica e sociale.

 

La paura è fatta di niente è un breve percorso di educazione affettiva che si inserisce in una finalità più ampia. Lo scopo è quello di promuovere una crescita ed una maturazione sociale ed affettiva degli alunni attraverso l’incontro con i sentimenti e le emozioni in un clima di fiducia e di rispetto all’interno del gruppo classe, dove ciascuno può sentirsi sicuro di esprimersi, di ascoltare e di essere ascoltato. È importante scoprire che la paura è un’emozione naturale che appartiene a tutti. Un’emozione che a volte è perfino utile, ma che spesso è “fatta di niente”… Inoltre, occorre imparare ad esprimere e riconoscere negli altri queste emozioni anche attraverso le immagini grafiche e il linguaggio del corpo. E questo è utile per tutti noi…

 

Temi: emozioni, paura, diversità, incontro, fantasia, sogno, realtà, speranza, amicizia, colori, immagini, comunicazione, movimento

 

Ambiti disciplinari: Area affettivo-relazionale/ Area linguistica/ Area artistico-grafica

 

Obiettivi:

 

  • sviluppare le proprie abilità percettive, linguistiche, espressive
  • forme di linguaggio iconico, corporeo e gestuale per esprimere le emozioni
  • codici non verbali per comunicare/esprimere le emozioni
  • imparare ad interagire con i compagni e con gli adulti durante una discussione
  • conoscenza di sé stessi
  • consapevolezza delle proprie emozioni
  • capacità di considerare il punto di vista dei propri amici e familiari
  • rappresentare graficamente e verbalmente i fatti vissuti e narrati
  • capacità di tradurre in simboli grafici il proprio pensiero e i sentimenti

 

Durata: ogni singolo incontro dura circa un paio d’ore. L’intero progetto richiede dai tre ai quattro giorni di attuazione.

 

Età: dai 4 anni ai 9 anni.

 

Naturalmente le discussioni saranno adattate all’età dei partecipanti, ricorrendo ad esemplificazioni per i più piccoli e ad approfondimenti per i più grandi.

 

Materiali: libro “La paura è fatta di niente”, quaderno per le annotazioni, fogli d’album, matite, colori.

 

Percorso Operativo: il progetto contiene un percorso formativo dettagliato che ne guida lo svolgimento…