La mia notte sulla luna

Numero di pagine: 96
Data di pubblicazione:
Aprile, 2019

Luglio 1969, come ogni anno la piccola Annuccia si trasferisce con la famiglia (sorella, fratello, genitori, nonna e zii) nel casolare di campagna, dove il tempo sembra essersi fermato. È felice all’idea di godersi l’aria fresca, di giocare all’aperto e di trascorrere le serate guardando le stelle e la luna. Soprattutto la luna, protagonista di quell’incredibile estate. Sta per arrivare il 20 luglio, la notte dello sbarco degli astronauti sul satellite terrestre, tutti sono eccitati, soprattutto Michele, il fratello più grande di Annuccia. Lui sa tutto dell’Apollo 11, ha persino costruito un modellino dell’astronave. Ma in campagna non c’è ancora l’elettricità, come faranno ad assistere all’allunaggio? 

Un romanzo emotivamente coinvolgente, che invoglia al sorriso e alla riflessione, facendo rivivere a chi legge uno dei momenti mediatici più appassionanti nella storia dell’umanità. Lo sbarco sulla luna si intreccia con le vicende di una famiglia come tante, tra sogni, speranze e drammi, in un periodo storico in cui la guerra era ormai alle spalle ma se ne sentivano ancora gli strascichi. Il racconto accompagna bambine e bambini a scoprire un tempo non troppo lontano in cui si ascoltavano le canzoni dello Zecchino con il mangiadischi, ma gli uomini conquistavano lo spazio sognando un mondo senza confini.

Attraverso i qr code presenti nelle pagine del libro è possibile visualizzare i video originale del lancio dell'Apollo 11, il viaggio, l'atterraggio e i primi passi sulla luna.

I link ai video e altro materiale dell'epoca sono presenti anche sulla pagina Facebook del libro Quella notte di luglio 1969. Materiale che riempì i giornali dell'epoca, visto che l'allunaggio fu considerato la più grande avventura del secolo.

 

Codice: 9788899908201
€8,00
Pubblicazione:
Temi:

Profilo Autore/i

Annamaria Piccione

Annamaria Piccione si occupa in prevalenza di gatti e di bambini. Parla dei primi nei libri che scrive per i secondi e in tutti i suoi testi è sempre nominata la parola “gatto”.

Per i ragazzi ha pubblicato oltre novanta libri, con le maggiori case editrici italiane, tra cui Einaudi, De Agostini, Feltrinelli, Piemme, Edizioni Paoline. Dal 2007 cura la trasposizione per i bambini delle tragedie greche portate in scena a Siracusa per le Rappresentazioni Classiche. Vive tra Siracusa e Palermo in due case di fronte al mare, protetta dall’affetto dei suoi meravigliosi cinque gatti e del cane Pablo.

AllegatoDimensione
Image icon Pino Boero105.18 KB