Una strada per Rita

Una strada per Rita

Numero di pagine: 36
Data di pubblicazione:
Aprile, 2017

La voce narrante è di Ettore, ma la protagonista è la sorellina Rita. Simpatica, brava e senza timori di dire quello che pensa!

Rita e i suoi compagni e compagne hanno ricevuto un compito dalla maestra: scoprire quello che non va nella loro città per poi esporre le loro valutazioni al sindaco.

Rita esplora con nuovi occhi la sua città, guarda, prende appunti, riflette e scopre che tutte le strade hanno nomi di uomini famosi. E le donne? Non ci sono donne di valore a cui dedicare delle strade?

Rita ci pensa, si confronta con la nonna e propone al sindaco dei cambiamenti e il sindaco la ascolterà... vedremo come!

Il racconto si collega all’iniziativa ormai diffusa a livello nazionale e portata avanti dall’Associazione Toponomastica femminile che si batte per fare pressioni affinché giardini e luoghi urbani in senso lato, siano dedicati alle donne. Toponomastica femminile è anche su Facebook.  Il racconto rappresenta un nuovo modo per educare alle differenze e al rispetto dei generi.

Codice: 9788899908072
€12,00
Pubblicazione:

Profilo Autore/i

Maria Grazia Anatra

Docente liceale si occupa da anni di progettazione formativa su tematiche differenziate (intercultura, orientamento di genere, percorsi di eccellenza, ecc.), collaborando con soggetti istituzionali nazionali (Ansas) e Regionali (Ufficio Scolastico regionale toscano.) Si è specializzata sui temi della certificazione di qualità nella pubblica amministrazione, della formazione come tutor on line e di Politiche di genere. Ha tenuto corsi di formazione per conto della Casa editrice Piemme Junior sulla promozione alla lettura per docenti scuole elementari e medie oltre a tenere Laboratori didattici rivolti a bambini e bambine presso Biblioteche, Centri educativi ecc.

E' Presidente dell’Associazione di promozione sociale Woman to be nella quale ha ideato e realizzato numerosi progetti finalizzati all’orientamento di genere, alla cultura di genere, al sostegno all’imprenditoria femminile. Ideatrice del Premio di Letteratura per l’Infanzia Un Premio per l’Europa. Narrare la parità intende proseguire l’esperienza che nel 2016 si è allargata ad una dimensione europea.

Di particolare interesse sui temi del genere ha pubblicato studi e ricerche in:

EQUILIBRISMI: percorsi formativi per una pedagogia di genere. Progetto DAFNET a cura di Maria Grazia Anatra. Realizzato con il finanziamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Diparti-mento per le Pari Opportunità, Dicembre 2009.

Con occhi diversi. Leggere le organizzazioni in un’ottica di genere, in Verso una cittadinanza di genere e interculturale. Riflessioni e buone prassi dalla Facoltà di Scienze della Formazione di Firenze, a cura di Irene Biemmi e Tiziana Chiappelli, CONSIGLIO REGIONALE DELLA TOSCANA, Regione Toscana. Ottobre 2012,

VERSILIA. Percorsi di genere femminile. Passeggiata turistico culturale alla scoperta di una Versilia delle donne, Iacobelli editore, Roma, 2013

Viola Gesmundo

Viola Gesmundo

Architetta ed illustratrice di origine foggiana, vive tra Torino e Rotterdam.

Lavora al tema della cura e dell’interazione tra città, uomini, donne, bambini e ambienti collaborando alla rigenerazione di spazi pubblici attraverso la street art. Nel 2016 realizza un murale per la riqualificazione di un ex dazio ottocentesco a Torino ed ottiene una residenza d’artista con la Foundation B.a.d a Rotterdam conclusasi con una grande opera site-specific.

Nel 2017 le sue opere sono state esposte in varie mostre, presso il MAO di Torino, lo Studio De Bakkerij a Rotterdam ed il Museo Civico di Foggia con la personale DIORAMI 365+1. Caratteristica del suo tratto è la linea nera che, intrecciata ad una ricerca sulle texture presenti nella città, delinea paesaggi e personaggi.

Viola crede che l’arte sia per tutti e vede la città come un’enorme tela senza fine spesso troppo cupa; i suoi disegni felici hanno sempre un messaggio di carattere sociale improntato a un grande senso di libertà.

Realizza performance, livepainting e laboratori con adulti e bambini/e.

Con Matilda Editrice ha pubblicato Una strada per Rita e Se dico no è NO. Con le sue illustrazioni collabora con We Transfer e con le riviste Drawing The Times ed Aspirina.

Pagina Fb: ViolaGesmundo Illustration
Lavori web: https://www.behance.net/violagesmundo

Altre informazioni

Un libro che nasce all'insegna delle relazioni tra donne. Grazie a Maria Pia Ercolini che mi ha fatto conoscere Maria Grazia Anatra e la sua bella storia, grazie a Milena Tancredi che mi ha mostrato i lavori dell'architetta Viola Gesmundo, proprio pochi giorni prima che leggessi il racconto di Maria Grazia. La storia mi piaciuta subito tanto e immediatamente l'ho visualizzata con le case di Viola. Case di una città che la piccola Rita immagina finalmente con i nomi di donne: scienziate, scrittrici, pittrici... per dare alle bambine nuove modalità di pensare a se stesse. Sono convinta che piacerà alle bambine e ai bambini come piace a me!

Sarà disponibile per la Fiera di Bologna.

Donatella Caione