Pillole di Consapevolezza

Pillole di Consapevolezza

Le Pillole di consapevolezza sono una serie che ci accompagnerà in questo mese di novembre e nel prossimo dicembre. Incontri nati dalla frustrazione di non poter quest'anno andare nelle scuole di ogni grado a fare laboratori e incontri per parlare di stereotipi, sessismo, affettività sana, contrasto alla violenza contro le donne.

Perchè questo nome? Consapevolezza è una parola che amo, consapevolezza è più di educazione più di cultura, più di conoscenza perché vuol dire aver fatto proprio tutto ciò. Ma avremmo potuto parlare di pillole di resistenza, o di resilienza... perché è questo ciò che stiamo provando a fare, resistere.

I video realizzati sono disponibili sul Canala YouTube di Matilda Editrice - Mammeonline. eccoli elencati

Pillole di consenso, con Annamaria Piccione e Viola Gesmundo, partendo dal libro Se dico no è NO, parliamo dell'importanza di educare fin dalla prima infanzia al consenso e alla libertà di scegliere e di come contrastare gli stereotipi di genere prima ancora che si formino. L'incontro è consigliato ad insegnanti, genitori, educatrici/tori, librai/e, bibliotecari/e e a chiunque sia interessato/a.

Pillole di Toponomastica con Maria Grazia Anatra, Maria Pia Ercolini e Viola Gesmundo, partendo dal libro Una strada per Rita, parliamo dell'importanza di dare visibilità alle donne che hanno fatto cose importanti. L'incontro è consigliato ad insegnanti, genitori, educatrici/tori, librai/e, bibliotecari/e e a chiunque sia interessato/a.

Pillole di grammatica (non sessista), con Annamaria Piccione, Gabriella Carofiglio e Donatella Caione fa parte del ciclo di incontri Pillole di consapevolezza. Parliamo dell'importanza di usare il "giusto femminile" e del linguaggio non sessista, partendo dal libro La grammatica la fa... la differenza!

Pillole contro la violenza, con Simona Sforza parliamo di prevenzione contro la violenza contro le donne e di alcune modalità e strumenti utili per affrontare gli incontri con i/le giovani in modo coinvolgente, tra cui il libro Sguardi differenti, Disamorex e Gioca le tue carte. L'incontro può essere interessante anche per le/gli studenti.

Temi: