Tra fiabe sulla procreazione assistita e affido condiviso

Tra fiabe sulla procreazione assistita e affido condiviso si parla oggi su Repubblica (2 settembre) della casa editrice Mammeonline. Un bell'articolo che racconta dei piccoli editori che raccontano le nuove famiglie.

Favole sociali, intime, all'avanguardia. Perché ci vogliono orsi, fate, rane e girini, giraffe, maghi e anatroccoli intelligenti, o anche Cenerentole e Cappuccetti rossi riveduti e corretti, per raccontare ai "nuovi bambini", figli della provetta o delle separazioni, dell'adozione o anche dell'immigrazione, quanto sono diversi eppure uguali ai loro coetanei. Spiegare dove e come, quando e da chi sono stati concepiti, figli della pancia o del cuore, di un utero "prestato" o di un amore finito.

È un piccolo boom editoriale che viaggia in gran parte su Internet, i titoli sono decine, sfiora le grandi case editrici ma abbraccia soprattutto marchi indipendenti, "Lo stampatello", "Mamme on line", "Uovonero"...

...

Titoli di rottura si trovano anche scorrendo il catalogo di "Mamme online", casa editrice nata dalla community dedicata all'infertilità. "Fin dagli anni della battaglia sulla legge 40 - ricorda Donatella Caione - abbiamo iniziato a pubblicare favole su bambini concepiti in modi diversi, fecondazione eterologa compresa, ma anche libri dedicati ai figli dell'affido congiunto, una nuova generazione che vive migrando tra la casa della mamma e quella del papà".

Temi: